Guerrilla Marketing: strategie e tecniche di successo

Contenuti

guerrilla-marketing

Il guerrilla marketing, è una forma di marketing non convenzionale, che utilizza tecniche e strategie fuori dal comune per raggiungere i propri obiettivi.

Si tratta di un’attività di marketing che si concentra sull’utilizzo di idee creative e originali, per raggiungere il proprio target di riferimento in modo efficace ed economico.

In questo articolo esploreremo i benefici per le piccole imprese, come pianificare una campagna, esempi di campagne di successo e come integrare il guerrilla con il marketing digitale.

Vediamo insieme cos’è il guerrilla marketing

Il guerrilla marketing, è un termine che fa riferimento a strategie di marketing non convenzionali, spesso a basso costo, che si basano sull’elemento sorpresa, per ottenere un grande impatto sul pubblico.

Queste tattiche, mirano a creare un’interazione diretta e memorabile con i consumatori, sfruttando la creatività e l’innovazione, più che grandi budget pubblicitari.

guerrilla marketing

Il guerrilla marketing può manifestarsi in molti modi, dall’ambient marketing, che sfrutta l’ambiente circostante per creare un messaggio, ai flash mob, improvvisi raduni di persone che realizzano una performance pianificata, alle installazioni artistiche, e molto altro.

Il concetto di guerrilla marketing, fu introdotto per la prima volta negli anni ’80 da Jay Conrad Levinson, un noto consulente e scrittore nel campo del marketing.

Il termine guerrilla, fa riferimento alle tattiche di guerriglia utilizzate dai ribelli, che sfruttano l’elemento sorpresa e l’ambiente circostante, per ottenere un vantaggio sugli avversari più forti e meglio equipaggiati.

Analogamente, il guerrilla marketing sfrutta l’elemento sorpresa e la creatività, per fare un’importante impressione sui consumatori, senza la necessità di investimenti massicci.

Levinson ha sottolineato che, mentre il marketing tradizionale si concentra su grandi campagne che richiedono budget elevati e molta pianificazione, il guerrilla marketing è più flessibile, reattivo e spesso più efficace, perché è in grado di creare un collegamento emotivo con il pubblico.

strategia di guerrilla marketing

Da quando Levinson ha introdotto il concetto, il guerrilla marketing ha guadagnato popolarità in tutto il mondo, diventando una strategia chiave per molte startup e piccole imprese, che cercano di competere con brand più grandi.

Con l’avvento dei social media e della tecnologia digitale, le tattiche di guerrilla marketing si sono evolute, offrendo alle aziende nuovi modi per interagire con i consumatori.

Qual è la differenza tra guerrilla marketing e marketing tradizionale?

Il marketing tradizionale, si basa su metodi consolidati e comprovati di promozione, come la pubblicità attraverso la televisione, la radio e la stampa.

Questo tipo di marketing tende ad avere una filosofia più conservatrice, con campagne che richiedono una pianificazione dettagliata e budget considerevoli.

L’obiettivo principale del marketing tradizionale, è spesso raggiungere un vasto pubblico di massa, sfruttando canali di comunicazione mainstream.

Dall’altro lato, il guerrilla marketing è un approccio più audace e innovativo. Si distingue per l’uso dell’elemento sorpresa, cercando di creare un impatto immediato e memorabile sul suo pubblico.

La sua principale forza risiede nella capacità di produrre un grande impatto con un minimo investimento, puntando sulla creatività e l’ingegno, piuttosto che su grandi budget.

Invece di rivolgersi a un vasto pubblico, il guerrilla marketing cerca di creare esperienze personalizzate, per coinvolgere il consumatore in modo diretto e significativo.

In sintesi, mentre il marketing tradizionale si affida a metodi comprovati e a un’ampia diffusione, il guerrilla marketing sfrutta la creatività e l’originalità, per creare un collegamento più profondo e personale con i consumatori.

Benefici del guerrilla marketing per le piccole imprese

Costi bassi e alto impatto

Il guerrilla marketing, è particolarmente vantaggioso per le piccole imprese, in quanto permette di ottenere un alto impatto promozionale con un budget limitato.

Le piccole imprese possono utilizzare il guerrilla per raggiungere i propri obiettivi promozionali, senza dover investire grandi somme di denaro in pubblicità tradizionale.

Creatività e originalità

Il guerrilla marketing, si basa sull’utilizzo di idee creative e originali per raggiungere il proprio target di riferimento.

Le piccole imprese possono sfruttare questa caratteristica, per distinguersi dai loro concorrenti e attirare l’attenzione del proprio pubblico.

Coinvolgimento diretto con il pubblico

Il guerrilla marketing permette di stabilire un contatto diretto con il pubblico, creando un’esperienza coinvolgente e memorabile per i consumatori.

Questo può aiutare le piccole imprese a costruire relazioni durature con i propri clienti e aumentare la fedeltà del marchio.

Come pianificare una campagna di guerrilla marketing. Continua a leggere

Identificazione obiettivi e target di riferimento

La prima fase nella pianificazione di una campagna di guerrilla, è quella di identificare gli obiettivi e il target di riferimento.

È importante stabilire gli obiettivi della campagna in termini di aumento delle vendite, aumento delle visite al sito web o aumento della consapevolezza del marchio.

Inoltre, è fondamentale identificare il target di riferimento per la campagna, in modo da poter selezionare le location e i mezzi più appropriati per raggiungere il pubblico desiderato.

Scelta delle location e dei mezzi

Una volta identificato il target di riferimento, è possibile selezionare le location e i mezzi più appropriati per raggiungere il pubblico desiderato.

Le location possono essere scelte in base al luogo in cui si trova il target di riferimento, ad esempio nei pressi di una determinata attrazione turistica, o in un centro commerciale affollato.

I mezzi possono includere volantini, affissioni, proiezioni e installazioni artistiche.

Pianificazione del budget

La pianificazione del budget, è fondamentale per garantire che la campagna di guerrilla marketing sia efficace ed economica.

È importante stabilire un budget per ogni attività della campagna, come la stampa dei volantini, l’affitto delle location e la produzione delle installazioni artistiche.

Creazione del messaggio promozionale

Una volta stabiliti gli obiettivi, il target di riferimento, le location e i mezzi, è possibile creare il messaggio promozionale per la campagna di guerrilla marketing.

Il messaggio deve essere creativo e originale per attirare l’attenzione del pubblico e deve essere in linea con gli obiettivi della campagna.

creatività campagna guerrilla marketing

Scelta del team e assegnazione delle responsabilità

Infine, è importante scegliere il team giusto per la campagna e assegnare le responsabilità in modo appropriato.

Il team deve essere composto da persone creative e motivate, in grado di lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi della campagna. Fortunatamente siamo particolarmente esperti sull’argomento!

Esempi di campagne di guerrilla marketing di successo

Campagna Guerrilla Gardening di TNT

La campagna Guerrilla Gardening di TNT, consisteva nel piantare fiori e piante in spazi pubblici abbandonati, con l’obiettivo di migliorare l’estetica della città e attirare l’attenzione dei passanti sulla campagna di TNT.

I volantini con il messaggio promozionale, erano piantati insieme alle piante, creando un’esperienza coinvolgente per i passanti e un’immagine positiva per TNT.

Campagna Guerrilla Projection di Heineken

La campagna Guerrilla Projection di Heineken, consisteva nella proiezione di immagini e video promozionali su edifici e monumenti famosi di notte, con l’obiettivo di attirare l’attenzione dei passanti e creare un’esperienza memorabile.

Questa campagna ha permesso a Heineken di raggiungere un pubblico ampio e diversificato, creando un’immagine positiva del brand.

Campagna con i volantini di Uber

La campagna con i volantini di Uber, consisteva nella distribuzione di volantini promozionali in luoghi affollati come stazioni ferroviarie e aeroporti, con l’obiettivo di attirare l’attenzione dei passanti e aumentare le registrazioni all’app di Uber.

Questa campagna ha permesso a Uber di raggiungere un pubblico ampio e diversificato in modo efficace ed economico.

Guerrilla marketing e normativa: cosa bisogna sapere

È importante tenere presente la normativa sull’utilizzo degli spazi pubblici, durante la pianificazione di una campagna di guerrilla marketing.

Ci sono restrizioni sull’utilizzo di determinate aree pubbliche per scopi promozionali e potrebbero essere necessarie autorizzazioni, o permessi, per utilizzare tali spazi.

È importante anche essere consapevoli della normativa sull’utilizzo della pubblicità invasiva, che limita la diffusione di pubblicità in luoghi come abitazioni private e luoghi pubblici non designati per la pubblicità. È importante evitare di violare queste norme per non incorrere in sanzioni legali.

Come misurare i risultati delle campagne di guerrilla marketing. Scoprilo qui sotto

Utilizzo di strumenti di analisi e monitoraggio

È essenziale utilizzare strumenti di analisi e monitoraggio, per misurare i risultati delle campagne di guerrilla.

Questi strumenti possono includere analisi dei dati sulle visite al sito web, inserimento dei codici promozionali utilizzati e sondaggi sulla percezione del brand.

Indicatori chiave di performance (KPI)

È importante stabilire degli indicatori chiave di performance (KPI) per la campagna di guerrilla marketing, come ad esempio l’ aumento delle vendite, delle visite al sito web, o la consapevolezza del marchio.

Questi KPI, possono aiutare a valutare l’efficacia della campagna e a identificare eventuali aree di miglioramento.

Guerrilla marketing e marketing digitale: come integrarli

Guerrilla marketing e social media

Questa strategia di marketing, può essere integrata con i social media, attraverso la creazione di contenuti coinvolgenti e la promozione di eventi offline sui canali social.

Inoltre, i social media possono essere utilizzati per amplificare l’impatto delle campagne, raggiungendo un pubblico più ampio.

Guerrilla marketing ed email marketing

Le campagne di email marketing, possono essere integrate inviando email promozionali a coloro che hanno partecipato a un evento offline o distribuito volantini in una determinata area.

In questo modo, si può creare una relazione continua con i clienti e aumentare la fedeltà del marchio.

social media

Conclusione: il futuro del guerrilla marketing

Tendenze attuali e future del guerrilla marketing

Le tendenze attuali, includono l’utilizzo di tecnologie come la realtà aumentata e la realtà virtuale per creare esperienze immersive, nonché l’utilizzo di eventi di marketing dal vivo per coinvolgere direttamente il pubblico.

Il futuro del guerrilla marketing, potrebbe vedere ancora maggiore integrazione con il marketing digitale e l’utilizzo di tecnologie sempre più avanzate.

Sviluppo del guerrilla nei paesi emergenti

Questa forma di marketing così creativa, sta guadagnando sempre più popolarità anche nei paesi emergenti, dove le piccole e medie imprese possono trarre vantaggio dalle tecniche non convenzionali per competere con i grandi brand.

Inoltre, l’adozione di tecnologie sempre più avanzate come la realtà aumentata e la realtà virtuale, sta rendendo il guerrilla marketing più accessibile anche in questi mercati emergenti.

Irene Tempestini

Irene Tempestini

Lavoro nel campo della comunicazione, on e offline, da oltre 15 anni, abbracciando varie sfumature del settore. Sono Senior SEO Copywriter, Giornalista iscritta all'Ordine Nazionale dei Giornalisti (tessera professionale n.140252), Media Manager, Addetta Stampa e PR di Qreativa. Il mio percorso non si è mai fermato. Investo continuamente nella formazione, per restare sempre al vertice nel frenetico mondo del digital marketing.
Condividi l'articolo

Altri contenuti simili

roi facebook

ROI Facebook – Guida completa per misurare il successo della tua campagna pubblicitaria

topical authority

Topical Authority nella SEO: guida completa, strategie e benefici

customer journey map

Come creare una customer journey map e raddoppiare le tue vendite

tono di voce aziendale

Tono di Voce aziendale coerente e di successo: la guida definitiva