Facebook Ads strategie di bidding: come vincere le aste e ottenere più clic

Contenuti

facebook ads strategie di bidding

Se sei un marketer o un imprenditore, quello che vuoi dalle tue Facebook Ads è un ritorno sull’investimento misurabile e tangibile. Per questo devi conoscere nei minimi dettagli le strategie di bidding, indispensabili per massimizzare il ROI delle tue campagne pubblicitarie.

Con oltre 3 miliardi di utenti attivi mensilmente, Facebook resta uno degli strumenti pubblicitari più potenti e, come è logico che sia, uno dei più saturi di competitor.

utenti mensili facebook 2024 fonte statista
Utenti Facebook mensili – Fonte Statista

Come uscirne vivi e vincitori? Scegliendo le offerte più efficaci per vincere le aste pubblicitarie! Detta così sembra molto complicata, e in parte lo è, ma sono qui per questo, per spiegarti le best practice per sponsorizzate a prova di concorrenza. Iniziamo!

Cos’è il bidding in Facebook Ads

Il bidding non è altro che il processo con cui gli inserzionisti competono per aggiudicarsi le aste pubblicitarie su Facebook. Per farlo, chi investe in ads deve stabilire quanto è disposto a pagare per ottenere il risultato desiderato, come un clic, una visualizzazione, o una conversione.

Come funzionano le aste per l’advertising su Meta

Per prima cosa devi creare la campagna specificando qual è il tuo obiettivo tra notorietà, traffico, interazioni, contatti, poromozione dell’app, vendite. Scelto l’obiettivo, Meta ti chiederà di scegliere il tipo di configurazione tra Impostazioni consigliate e Campagna interazione manuale.

6 obiettivi per le campagne pubblicitarie facebook ads
Obiettivi campagna Facebook

Ti consiglio di cliccare su Impostazioni consigliate se non hai esperienza in campagne Facebook, perché Meta migliorerà il potenziale della campagna con la configurazione più adatta all’obiettivo selezionato.

Ora devi completare la creazione dell’inserzione indicando il nome, il luogo di conversione dove vuoi incoraggiare le interazioni, l’obiettivo di prestazioni (Massimizza il numero di conversazioni o massimizza i clic sul link), indicare il budget e per quanto tempo, e selezionare il pubblico target a cui rivolgere l’inserzione.

creazione campagna facebook
Creazione campagna Facebook
impostazioni gruppo inserzioni facebook ads
Impostazioni Gruppo Inserzioni Facebook Ads
setting gruppo inserzioni facebook ads
Setting Gruppo Inserzioni Facebook Ads

Hai creato il tuo annuncio? Ottimo, ora sei ufficialmente entrato nel magico mondo delle aste! Ogni volta che un utente entra su Facebook, Meta avvia un’asta per stabilire quale annuncio mostrargli tra i tanti. La competizione tra inserzionisti avviene a colpi di offerte, o bids, e anche tu devi saperti destreggiare alla perfezione!

In base a cosa l’algoritmo di Meta sceglie chi vince l’asta?

Se credi che basti offrire di più in termini di cash ti sbagli. L’algoritmo di Meta combina tre fattori principali per decretare il vincitore dell’asta:

  • Offerta (Bid): la quantità di soldi che l’inserzionista è disposto a pagare.
  • Punteggio di qualità e rilevanza dell’annuncio, quindi largo a contenuti utili per l’utente e no a detestabili clic bait spazzatura!
  • Probabilità che l’utente interagisca con l’annuncio.

Come vedi a Meta interessa accontentare l’utente e non solo fare cassa. Ricordalo sempre quando pianifichi le tue campagne pubblicitarie, altrimenti sprecherai tempo e soldoni per nulla.

Nei prossimi paragrafi ti spiego quali sono le varie tipologie di offerte messe a disposizione da Facebook Ads. Andiamo!

Le tre tipologie di offerta su Facebook Ads

Sono 3 le strategie di offerta principali che Meta mette a disposizione degli inserzionisti: basate sulla spesa, basate sugli obiettivi e manuali. Ognuna ha le sue peculiarità e serve a raggiungere obiettivi diversi. Vediamole meglio.

Offerte basate sulla spesa

L’opzione migliore per te, se vuoi ottenere il massimo dei risultati con un budget prestabilito fisso. Puoi scegliere tra:

  • Costo Minimo (Lowest Cost) che è la strategia predefinita di Facebook, con cui puoi raggiungere i risultati senza impostare un limite massimo di offerta. Facebook ottimizzerà automaticamente le offerte per avere un costo più basso per ogni risultato.
  • Costo per risultato (Cost Cap) indispensabile se vuoi controllare il costo medio per azione (CPA). Devi impostare il costo medio che desideri e Facebook cercherà di mantenere il costo per risultato al di sotto di questa soglia.

Offerte basate sugli obiettivi

Ottime se vuoi ottenere vendite, per esempio, mantenendo un costo per azione ottimale. Scegli tra:

  • Costo Obiettivo (Target Cost) con cui puoi impostare un costo per risultato. Facebook cercherà di ottenere risultati in linea a questa cifra. Se hai un budget da rispettare è un’ottima opzione.
  • Ritorno sull’Investimento Pubblicitario (ROAS) Minimo (Minimum ROAS), è la strategia di offerta con cui puoi impostare una percentuale di ROAS desiderata e Facebook ottimizzerà le offerte per raggiungerla o superarla.

Offerte Manuali

Se hai già una buona esperienza in advertising su Facebook, con le offerte manuali puoi impostare i limiti di offerta che vuoi per ciascuna asta. Il livello di precisione che offre questa strategia di bidding è sicuramente maggiore e puoi scegliere tra:

  • Bid Cap per impostare un limite massimo che sei disposto a spendere per ogni risultato ed evitare che i costi superino quanto hai stabilito.
  • CPC Manuale (Manual CPC) indichi tu il costo massimo per clic, così puoi massimizzare le offerte per clic specifici in campagne di advertising che hanno il CPC come KPI principale.
offerte manuali facebook advertising
Offerte manuali Facebook Advertising

La strategia di offerta con volume più elevato

La strategia con volume più elevato (Highest Volume Strategy) ti permette di ottenere il massimo in termini di clic, visualizzazioni, conversioni, con il budget di cui disponi, e non si interessa, per capirsi, del costo per singola azione.

Scegli questa offerta se vuoi amplificare al massimo la copertura della tua inserzione e desideri aumentare la notorietà del tuo brand, aumentare il traffico verso il tuo sito web, o lanciare un nuovo prodotto o evento, per i quali ti serve arrivare velocemente a un bacino utenti ampio.

Quali sono le caratteristiche principali dell’offerta con volume più elevato?

Facebook ottimizza in automatico le offerte in tempo reale e spende al meglio il budget per ottenere il massimo numero di risultati. Il costo per risultato può variare, perché l’obiettivo è massimizzare il volume di risultati ottenuti.

In estrema sintesi, se con la tua inserzione vuoi ottenere visibilità rapida e traffico, questa è l’offerta che fa al caso tuo!

Strategia di offerta Valore più elevato in Facebook Ads

L’obiettivo di una campagna non sempre è quello di aumentare il numero di conversioni, ma può puntare a massimizzare il valore delle conversioni. E la differenza non è certo di poco conto! Se vuoi che la tua inserzione ti porti il massimo valore economico per ogni conversione ottenuta, allora sei nella sezione giusta di questa guida, perché la strategia di bidding Valore più elevato è quella che devi scegliere.

Come funziona la strategia di offerta Valore più elevato

Prima di tutto devi stabilire chiaramente qual è il valore attuale delle conversioni, attraverso i dati che ottieni dalle vendite, o dalle azioni che gli utenti completano dopo aver cliccato sull’annuncio.

Per tracciare correttamente i valori di conversione, devi avere già configurato il Facebook Pixel sul sito web. Quando crei una campagna in Facebook Ads, scegli “Valore più elevato” come obiettivo di offerta, così Meta parteciperà alle aste pubblicitarie mantenendo in equilibrio il costo per conversione con il valore che ogni conversione porta, cercando di ottenere il ROI più alto possibile.

strategia offerta volume più elevato
Strategia di offerta volume più elevato

Esempi di applicazione dell’offerta Valore più elevato

Un negozio online per esempio, che vuole concentrarsi sui clienti che acquistano prodotti di alto valore e quindi spendono di più, oppure aziende che vendono software e vogliono acquisire clienti più propensi a sottoscrivere piani di abbonamento costosi.

Obiettivo di costo per risultato: info e come configurarlo

Che cos’è l’obiettivo Cost Cap?

L’Obiettivo di Costo per risultato (Cost Cap) in Facebook Ads, ti permette di impostare un costo medio massimo per ogni risultato come clic, conversioni o installazioni di app. Eviti così spese eccessive che magari non puoi permetterti, o semplicemente non vuoi spendere al momento, e ti permette di avere un maggior controllo sui costi pubblicitari.

Come configurare il costo per risultato

Prima di tutto, controlla di aver installato il Facebook Pixel sul tuo sito web. Se è tutto ok, puoi iniziare a creare la campagna seguendo questi step:

  • Accedi a Facebook Ads Manager e clicca su “Crea”.
  • Seleziona l’obiettivo della campagna (Traffico, Conversioni, Installazioni di App, ecc).
  • Nella sezione con le impostazioni dell’Ad, vai su “Budget e Programmazione”.
  • Nella sezione “Bid Control”, seleziona “Costo per risultato”.
  • Inserisci il valore massimo che vuoi spendere per ogni risultato, per esempio se non vuoi pagare più di 5 euro per ogni acquisizione scrivi 5 euro.
strategia offerta volume maggiore - obiettivo di costo per risultato
Obiettivo di costo per risultato

Non finisce qui, ricordati di tenere sempre sotto controllo la campagna pubblicitaria e intervenire se necessario!

Monitora le prestazioni attraverso Facebook Ads Manager, controlla come vanno i costi per risultato, il CTR (tasso di clic) e il ROI. Qualcosa non ti soddisfa e non sta andando come volevi? Ottimizza, fai le modifiche necessarie e non perderti d’animo. Un buon marketer non molla mai la presa ed è sempre sul pezzo!

Obiettivo di ROAS minimo: cos’è e come definire l’importo

Cos’è l’Obiettivo di ROAS?

ROAS – Return on Ad Spend (Ritorno sulla Spesa Pubblicitaria), è uno degli indicatori più importanti nel web marketing e devi conoscerne ogni aspetto. La metrica ti dice quanto stai guadagnando per ogni euro speso in pubblicità. Ora ti è chiaro il motivo per cui è così importante conoscerlo bene e, soprattutto, saperlo interpretare alla perfezione!

In Facebook Ads, tra le strategie di offerte, troviamo proprio l’obiettivo di ROAS minimo, che permette di ottimizzare le sponsorizzate grazie all’algoritmo di Meta, che regola automaticamente le offerte per cercare di raggiungere l’obiettivo di ROAS impostato.

Come definire l’importo dell’obiettivo di ROAS

Prima di tutto devi sapere qual è il ROAS attuale delle tue campagne pubblicitarie. Usa questa semplice formula per calcolarlo:

ROAS= Entrate: Spesa Pubblicitaria

Se, per esempio, investendo 1.000 euro hai guadagnato 5.000 euro, il tuo ROAS attuale è di 5 euro, il che significa che per ogni euro investito in pubblicità ne hai guadagnati 5!

A questo punto, devi stabilire un obiettivo di ROAS minimo fattibile e realistico, che non si discosti tanto dai report che hai sottomano sullo storico delle ads. Riprendendo il valore di ROAS pari a 5 che abbiamo visto sopra, puoi sperare di migliorare i risultati puntando a un 6 o 7 come importo di ROAS minimo, ma non puoi certo stabilire un 10 così, su due piedi, tanto per intenderci.

Configura l’Obiettivo di ROAS in Facebook Ads

  • Accedi a Facebook Ads Manager e crea una nuova campagna.
  • Seleziona l’obiettivo della campagna, per esempio Vendite.
  • Nella sezione dedicata alle Impostazioni dell’Ad, vai a “Budget e Programmazione “.
  • Sotto “Bid Control”, seleziona “ROAS Target”.
  • Inserisci il valore del tuo obiettivo di ROAS. Ad esempio, se desideri ottenere un ritorno di 6 euro per ogni euro speso, imposta l’obiettivo di ROAS a 6.
roas facebook ads metriche
Roas Facebook Ads metriche

Quando la campagna è attiva, monitora sempre se sta raggiungendo il ROAS minimo impostato e, in caso contrario, fai le modifiche necessarie.

Come configurare la strategia Limite dell’offerta

Con la strategia “Limite dell’Offerta” (Bid Cap), puoi stabilire un tetto massimo per le offerte nelle aste pubblicitarie e tenere sotto controllo il budget di spesa, ottimizzandone la resa.

Controlla di avere installato e configurato correttamente il Facebook Pixel sul tuo sito web, per tracciare le conversioni e raccogliere dati essenziali per l’ottimizzazione delle campagne, poi procedi così:

  • Accedi a Facebook Ads Manager e clicca su “Crea”.
  • Seleziona l’obiettivo della campagna.
  • Nella sezione Impostazioni dell’Ad, vai a “Budget e Programmazione”.
  • Sotto “Bid Control”, seleziona “Limite dell’offerta”.
  • Inserisci l’importo massimo che vuoi pagare per ogni risultato, per esempio se non vuoi spendere più di 5 euro per ogni clic sull’annuncio, scrivi 5.
limite dell'offerta
Limite dell’offerta

Una volta lanciata la campagna, monitora attentamente le prestazioni tramite Facebook Ads Manager. Controlla metriche come il costo per risultato, il tasso di clic (CTR) e il ritorno sull’investimento (ROI). Se vedi che qualcosa non va nelle performance ottenute, fai le modifiche necessarie. Ricorda, far finta di nulla nell’advertising equivale a un colossale buco nell’acqua! Datti da fare e stai sul pezzo, sempre!

Distribuzione del budget e dell’offerta

Distribuire nel modo giusto il budget pubblicitario e stabilire l’offerta migliore per massimizzare l’investimento, è fondamentale per raggiungere, o meno, gli obiettivi che desideri.

Per la distribuzione, la piattaforma Meta ti permette di scegliere tra Budget giornaliero e Budget totale. Inoltre, puoi spendere il budget in modo uniforme durante l’intero periodo della campagna o spenderlo in modo veloce, se per esempio ne hai bisogno per promozioni a breve termine o eventi urgenti.

distribuzione budget giornaliero o totale facebook
Distribuzione budget giornaliero o totale Facebook

Come scegliere la strategia di offerta giusta

Per imparare non c’è niente di più utile degli esempi pratici, per questo leggi bene questi consigli che sto per darti.

Prima di iniziare qualsiasi Facebook Ads, siediti e stabilisci quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere. Desideri ampliare il bacino utenti, migliorare la brand awareness del tuo brand, acquisire lead, incrementare le vendite o il numero di interazioni?

Una volta che sai quali sono gli obiettivi della tua sponsorizzata, puoi iniziare a crearla. Ti faccio 3 esempi:

  • mettiamo il caso che tu voglia ottenere obiettivi di brand awareness e reach, quindi dare visibilità al brand. La strategia di offerta più adatta è il Costo Minimo (Lowest Cost), che punta a ottenere il massimo numero di impressioni al costo più basso possibile.
  • Se hai obiettivi di traffico ed engagement, scegli la strategia di bidding Costo Minimo o Limite dell’Offerta (Bid Cap), così manterrai i costi per clic (CPC) bassi senza superare il budget.
  • Infine, per obiettivi di conversioni e vendite, imposta la strategia ROAS minimo o Cost Cap, per ottenere il massimo ritorno economico, o mantenere i costi per conversione entro un limite specifico.

Mi raccomando, fai anche un’analisi dettagliata del tuo pubblico target, di cui devi conoscere abitudini, interessi e quali sono le necessità a cui tu, con il tuo bel messaggio pubblicitario, devi saper rispondere prontamente e in modo utile.

Fai test A/B per confrontare diverse strategie di offerta e identifica quali configurazioni producono i migliori risultati. Non pensare mai alle Facebook Ads come a un qualcosa di concluso, monitora le performance e fai della flessibilità e dell’adattabilità due capisaldi del tuo bagaglio professionale.

test ab sponsorizzate meta
Test A/B sponsorizzate Meta

Un suggerimento a cui tengo particolarmente perché in giro percepisco ancora troppa diffidenza a riguardo, è il vantaggio enorme dell’uso delle impostazioni e implementazioni automatiche di Meta. L’Ads Manager di Facebook mette a tua disposizione regole automatiche per le offerte e il budget, quindi sfruttale! Chi meglio dell’algoritmo di Facebook conosce le regole del gioco?

Conclusioni

In questa guida, abbiamo esplorato diverse strategie efficaci per ottimizzare le campagne pubblicitarie su Facebook e ottenere più clic sull’annuncio.

Se vuoi approfondire queste strategie, o hai bisogno di assistenza per ottimizzare le tue campagne pubblicitarie, sappi che il team di Qreativa è specializzato in Facebook Ads e nella crescita di business per PMI e professionisti, come dimostrano i nostri casi studio. Non esitare a contattarci per una consulenza gratuita!

Contatta il team di Qreativa per una consulenza gratuita oggi stesso e scopri come possiamo aiutarti a far esplodere il tuo business!

Corso Facebook Ads gratuito

Se sei nuovo nel settore dell’advertising su Meta, inizia a “masticare” l’argomento con il nostro corso gratuito Facebook Ads!

Buon advertising!

Irene Tempestini

Irene Tempestini

Lavoro nel campo della comunicazione, on e offline, da oltre 15 anni, abbracciando varie sfumature del settore. Sono Senior SEO Copywriter, Giornalista iscritta all'Ordine Nazionale dei Giornalisti (tessera professionale n.140252), Media Manager, Addetta Stampa e PR di Qreativa. Il mio percorso non si è mai fermato. Investo continuamente nella formazione, per restare sempre al vertice nel frenetico mondo del digital marketing.
Condividi l'articolo

Altri contenuti simili

cbo facebook

CBO Facebook – budget della campagna Advantage: guida pratica 2024

come investire in facebook ads

Come investire in Facebook Ads con la giusta pianificazione finanziaria

pixel facebook

Pixel Facebook: guida definitiva 2024

Custom Audience Facebook: come creare un pubblico personalizzato per le campagne pubblicitarie