Quali sono le differenze tra SEO e SEM?

Contenuti

post it con scritta SEO e SEM

Spesso chi si approccia al mondo del web marketing ed è in cerca di una strategia vincente per posizionarsi su Google, sente parlare di SEO e SEM.

Si tratta di due tecniche diverse che rispondono a specifiche necessità.

Se anche tu sei confuso su SEO e SEM, ma hai necessità di capire qual è la differenza e come strutturare le migliori strategie per la tua attività, puoi leggere questo articolo per chiarirti le idee.

Prima di tutto cosa significa SEO?

SEO è un acronimo che significa Search Engine Optimization, ossia l’insieme di strategie che vengono impiegate nel web marketing per aumentare la visibilità di un sito web su internet e migliorarne così il posizionamento organico non a pagamento sui motori di ricerca.

Ciò che è importante chiarire e che spesso viene confuso, è che la SEO non lavora sull’indicizzazione di un sito, ma sul suo posizionamento organico. Qual è la differenza? Semplice, per indicizzazione si intende una serie di procedure per aggiungere il sito negli archivi del motore di ricerca, mentre per posizionamento si intende appunto la posizione che un sito ha all’interno della SERP (Search Engine Results Pages).

Quando un utente digita sulla barra dei motori di ricerca come Google, uno specifico intento di ricerca che può essere una frase o una domanda, escono tra i risultati alcune pagine in posizioni diverse.

Più un sito si posiziona in alto, maggiori sono le possibilità di attirare utenti.

Come si ottimizza un sito web con la SEO

Strategia SEO per il web

Quando si inizia a costruire una strategia di digital marketing e ci si concentra sull’ottimizzazione di un sito web per lavorare sul posizionamento della propria impresa, è importante considerare due differenti tecniche: l’ottimizzazione on-page e l’ottimizzazione off-page.

Mentre la prima metodologia lavora sui contenuti e sulle attività che si possono eseguire all’interno della pagina dei siti, l’altra si focalizza su tutto ciò che può essere migliorato all’esterno del sito.

Ecco tutte le attività della Search Engine Optimization

Utente CHE ottimizza il sito web con la SEO

Sulla base della propria strategia di marketing e dell’obiettivo da raggiungere, è necessario partire con una strategia SEO che analizzi la propria presenza all’interno del motore di ricerca. Se possibile, meglio affidarsi a una consulenza SEO fatta da esperti del settore.

Subito dopo si potrà capire come ottimizzare il sito e in alternativa (cosa migliore) combinarli insieme per avere risultati migliori su Google, aumentando in questo modo il traffico sul sito.

Quali sono le attività on-page che incidono sul posizionamento di un sito web?

Per realizzare una buona SEO non c’è una sola regola da seguire. Ci sono differenti elementi che si combinano tra loro e solo avendo chiara la differenza tra un aspetto e l’altro è possibile elaborare una strategia SEO di successo.

Web marketer che ottimizza un sito web con la ricerca keyword

Per prima cosa, è indispensabile conoscere tutto ciò che si può fare direttamente sul sito da posizionare:

  • ricerca delle parole chiave (keyword) e inserimento all’interno del contenuto nelle pagine del sito web, senza tralasciare le schede prodotto nel caso di un ecommerce. Le keyword andranno anche inserite nel tag title, nella meta description, negli heading tags e nell’alt text delle immagini.
  • Lavorare su una struttura chiara del sito, che garantisca una buona usabilità all’utente che è alla ricerca di informazioni specifiche.
Elementi di SEO: Search Engine Optimization
  • Inserimento delle keyword anche all’interno degli articoli pubblicati nel blog del sito, sfruttando sempre dati aggiornati, informazioni essenziali sull’azienda e sul settore di riferimento con contenuti interessanti e di qualità.
  • Formattazione corretta dell’URL della pagina.
  • Ottimizzazione della pagina, verificando la velocità di caricamento.
  • Google authorship.
  • Inserimento dei widget per la condivisione dei contenuti.

Quali sono le attività off-page per la SEO?

Taccuino con la scritta Link Building

Oltre a queste azioni elencate, per incrementare i risultati è importante non sottovalutare l’ elemento off-page, ovvero tutto ciò che può essere ottimizzato al di fuori del sito. Questo comprende aspetti diversi, quali:

Chi si occupa della SEO in maniera professionale? Te lo spieghiamo noi

SEO Specialist al lavoro

Ad occuparsi di SEO lavorando sull’ottimizzazione dei risultati sui motori di ricerca è il SEO Specialist, una figura specializzata nel Digital Marketing e nell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Cosa significa l’acronimo SEM nel web marketing

Elementi della SEM

SEM sta per Search Engine Marketing. Ma cosa significa nello specifico?

La SEM comprende tutte le attività che hanno come obiettivo quello di portare al sito il maggior numero di utenti interessati ai contenuti pubblicati, attraverso i motori di ricerca come Google.

Come vedremo però, la differenza tra SEO e SEM è che quest’ultima raggruppa diversi strumenti (tra cui la SEO) utili per raggiungere questo obiettivo.

Scopri come funziona la SEM in una strategia di digital marketing

Dadi che formano la scritta SEM

Il Search Engine Marketing è un’attività che integra diverse componenti, quali:

  • la SEO e l’ottimizzazione sui motori di ricerca per generare traffico organico al sito;
  • la SEA (Search Engine Advertising), ovvero la gestione di pubblicità a pagamento con campagne pay per click su siti e portali che permettono di raggiungere il proprio target;
  • la creazione di landing page e pagine speciali per attività di search marketing;
  • Search Results Monitoring, attività di monitoraggio dei risultati proposti sulla base di specifiche query di ricerca.

Vediamo a cosa serve la SEM per il tuo business

Per capire la differenza tra SEO e SEM e le caratteristiche specifiche delle due tecniche, è fondamentale comprendere anche quali sono gli obbiettivi del Search Engine Mrketing.

Web marketers al lavoro

SEO e SEM, infatti, sono concetti strettamente connessi, ma consideriamo uno per volta gli obbiettivi della SEM e perché questo è un aspetto importante su cui lavorare per la visibilità del proprio sito:

  • uno studio dello scenario competitivo del settore di riferimento all’interno dei motori di ricerca.
  • Online branding. In questo modo potrai incrementare la notorietà del tuo brand.
  • Brand monitoring con cui verificare la brand reputation all’interno dei risultati dei motori di ricerca.
  • Database building per raccogliere dati utili ad alimentare la parte del database essenziale per le altre attività di marketing.
  • Lead generation, ovvero creazione di liste di contatti propensi all’acquisto, partendo dai risultati su Google.
  • Vendita diretta con l’ e-commerce attraverso i motori di ricerca.
  • Assistenza clienti online.

SEO e SEM: differenze tra le due strategie di marketing

Web marketer che lavora sulla tastiera

Come abbiamo visto è abbastanza chiara la differenza tra SEO e SEM. La Search Engine Optimization, è una componente della SEM, una categoria più grande. Queste strategie si differenziano in base all’immediatezza con cui si vuole raggiungere l’obbiettivo.

Mentre la SEO, infatti, porta a risultati a medio-lungo termine e si struttura su una pubblicazione costante di contenuti in target, mediante un lavoro di analisi delle parole chiave e ottimizzazione, la SEM funziona in modo diverso.

Utilizzando quest’ultima, infatti, è possibile sfruttare in un lasso di tempo breve il Search Engine Advertising (SEA), che ti permette di fare pubblicità e pagare delle campagne di posizionamento per essere visibile nei primi risultati sponsorizzati dei motori di ricerca.

Quale strategia devi scegliere tra SEO e SEM?

Ora che hai compreso qual è la differenza tra SEO e SEM, ti sarà anche chiaro che non necessariamente bisogna scegliere, ma spesso è opportuno affiancare alla SEO un’attività di SEA per avere ottimi risultati nel breve periodo.

Tuttavia, la SEO è una scelta efficace quasi sempre e questo per due motivi:

  • ti permette con costi inferiori di costruire nel mondo online la tua presenza e questo è un beneficio sul lungo periodo.
  • la credibilità su Google viene costruita attraverso l’ottimizzazione e un lavoro preciso di SEO che comprende come abbiamo visto tanti aspetti diversi. Questo valore non è possibile ottenerlo solo con le tecniche di SEA.

In poche parole SEO e SEM sono due strategie complementari tra loro.

Quando l’obiettivo è quello di posizionarsi su Google la risposta può non essere univoca, ma ogni caso va valutato sulla base delle proprie specifiche esigenze.

Vuoi sapere come costruire una strategia SEO vincente per il tuo sito? Contattaci!

Irene Tempestini

Irene Tempestini

Lavoro nel campo della comunicazione, on e offline, da oltre 15 anni, abbracciando varie sfumature del settore. Sono Senior SEO Copywriter, Giornalista iscritta all'Ordine Nazionale dei Giornalisti (tessera professionale n.140252), Media Manager, Addetta Stampa e PR di Qreativa. Il mio percorso non si è mai fermato. Investo continuamente nella formazione, per restare sempre al vertice nel frenetico mondo del digital marketing.
Condividi l'articolo

Altri contenuti simili

come investire in facebook ads

Come investire in Facebook Ads con la giusta pianificazione finanziaria

facebook ads strategie di bidding

Facebook Ads strategie di bidding: come vincere le aste e ottenere più clic

pixel facebook

Pixel Facebook: guida definitiva 2024

Custom Audience Facebook: come creare un pubblico personalizzato per le campagne pubblicitarie