Glossario SEO 2024: 50+ termini essenziali se vuoi farti trovare sul web

Contenuti

glossario seo 2024

Il panorama SEO è in continua evoluzione. Vuoi farti trovare dai tuoi clienti su Google nel 2024? Allora hai bisogno di conoscere il linguaggio SEO e del glossario SEO 2024 di Qreativa!

Algoritmi, tecnologie e best practice si aggiornano in fretta, lasciando indietro chi non si tiene al passo. Fatti trovare sul pezzo!

In questo articolo troverai oltre 50 termini essenziali. Definizioni concise, esempi concreti, suggerimenti pratici: tutto quello che devi sapere per ottenere il massimo dal tuo sito web.

Non perdere tempo, inizia subito a leggere!

Algoritmi di Google

Sono un insieme di regole e processi complessi che determinano la posizione di un sito web nei risultati di ricerca.

Ogni algoritmo ha un obiettivo specifico e Google li aggiorna regolarmente per migliorare la qualità dei risultati di ricerca.

Anchor text

L’anchor text, o testo di ancoraggio, è il testo cliccabile all’interno di un hyperlink. Google utilizza l’anchor text per capire il contenuto della pagina collegata. Evita anchor text generici come “clicca qui” o “vedi di più”.

Scegli invece parole chiave e frasi che riflettano il contenuto della pagina collegata. Non utilizzare sempre lo stesso anchor text per la stessa pagina. Utilizza sinonimi e frasi correlate per evitare di sembrare artificioso.

Ricorda, non inserire troppe parole chiave nell’anchor text. Punta alla leggibilità e alla naturalezza.

Attributo ALT (Alternative text)

L’attributo ALT, in italiano “testo alternativo”, è una breve descrizione che viene aggiunta alle immagini all’interno di una pagina web.

L’ottimizzazione degli attributi ALT è importante per l’accessibilità web e per comprendere il contenuto dell’immagine. Ecco alcuni consigli per scrivere attributi ALT efficaci:

  • Sii conciso e informativo
  • Includi parole chiave pertinenti
  • Concentrati sulla funzione dell’immagine
  • Evita descrizioni generiche

Audit SEO

È un’analisi approfondita di un sito web volta a valutare lo stato di salute della sua ottimizzazione per i motori di ricerca.

È come una radiografia che identifica punti di forza e di debolezza, necessaria per implementare strategie giuste per migliorare la tua visibilità online. L’Audit SEO include:

  • Scansione tecnica
  • Ottimizzazione on-page
  • Analisi dei contenuti
  • Analisi dei backlink
  • Usabilità mobile

Backlink

Letteralmente “collegamento inverso”, è un link ipertestuale che da un sito web punta a un altro sito web.

Nel mondo della SEO, i backlink sono fondamentali: più backlink di qualità ottieni, maggiori saranno la tua autorevolezza e visibilità online.

Un singolo backlink da un sito web di alta autorità è più prezioso di centinaia di backlink da siti web di bassa qualità o irrilevanti. Ecco alcuni fattori che influenzano la qualità di un backlink:

Black-hat

Si riferisce a pratiche e tecniche aggressive, contrarie alle linee guida dei motori di ricerca, utilizzate per manipolare gli algoritmi e ottenere un posizionamento più alto nei risultati di ricerca (SERP).

Mentre le tecniche black hat SEO possono farti guadagnare posizioni rapidamente nel breve termine, i rischi a lungo termine sono significativi e includono oenalizzazioni di Google e danno alla reputazione

Bounce rate

Il bounce rate, frequenza di rimbalzo, è una metrica di analisi web che misura la percentuale di sessioni con visualizzazione di una singola pagina sul tuo sito web.

In parole povere, indica il numero di visitatori che abbandonano il tuo sito dopo aver visualizzato solo una pagina e senza compiere ulteriori azioni.

Un bounce rate alto può indicare alcuni problemi:

  • Aspettative non soddisfatte
  • Scarsa esperienza utente
  • Proposta poco chiara

Breadcrumb

Traducibile come “mollica di pane”, è un elemento grafico utilizzato nell’interfaccia utente di siti web e applicazioni per mostrare la gerarchia e la posizione dell’utente all’interno della struttura del sito. I breadcrumb aiutano gli utenti e i motori di ricerca a orientarsi all’interno del sito web.

Canonical URL

Un’URL canonica, o Canonical URL, è un tag HTML che viene utilizzato per specificare la versione preferita di una pagina web ai motori di ricerca.

In sostanza, dice a Google quale tra le pagine duplicate (contenuti identici o simili disponibili su URL diverse) considerare come “originale” e indicizzare di conseguenza.

Utilizzando le Canonical URL, puoi evitare che Google penalizzi il tuo sito web per contenuti duplicati e concentrarti sulla SEO di una singola pagina per una determinata parola chiave.

Cloaking

È una tecnica black hat SEO che consiste nel mostrare contenuti diversi ai motori di ricerca rispetto a quelli visualizzati agli utenti umani.

In pratica, il sito web inganna i motori di ricerca mostrando contenuti ricchi di parole chiave e ottimizzati per il ranking, mentre agli utenti vengono presentati contenuti completamente diversi. Il cloaking è una pratica molto dannosa, non usarla!

Content is the King

Questa affermazione sottolinea l’importanza fondamentale dei contenuti di alta qualità per il successo online.

I motori di ricerca, come Google, si basano sui contenuti per comprendere di cosa tratta il tuo sito web e stabilirne la pertinenza per le ricerche degli utenti. Oggi, per essere re devi puntare su:

  • Contenuti originali e informativi
  • Contenuti di qualità
  • Contenuti SEO-friendly
  • Contenuti aggiornati

Conversion rate

Conversion rate, in italiano tasso di conversione, misura la percentuale di visitatori che completano un’azione sul tuo sito web o app.

Quest’azione potrebbe essere qualsiasi cosa, dall’acquisto di un prodotto all’iscrizione a una newsletter, al download di un ebook, o alla richiesta di un preventivo.

Un alto tasso di conversione indica che il tuo sito web o app è efficace nel convincere i visitatori a compiere azioni utili a raggiungere i tuoi obiettivi aziendali.

Conversion Rate Optimization

L’Ottimizzazione del Tasso di Conversione (OTC), conosciuta anche come Conversion Rate Optimization (CRO), è il processo per migliorare la percentuale di visitatori che completano un’azione desiderata sul tuo sito web o app.

Questa azione può l’acquisto di un prodotto, l’iscrizione a una newsletter o la richiesta di un preventivo.

Core Web Vitals

I Core Web Vitals (CVW) sono metriche utilizzate da Google per misurare l’esperienza utente (UX) di un sito web su dispositivi mobili e desktop.

Questi fattori chiave influenzano la velocità di caricamento, l’interattività e la stabilità visiva del tuo sito, determinando il posizionamento nei risultati di ricerca. I tre Core Web Vitals sono:

  • Largest Contentful Paint (LCP): misura il tempo necessario per caricare il contenuto principale visibile nella pagina web. Un LCP inferiore a 2,5 secondi è considerato ottimale.
  • First Input Delay (FID): misura il tempo che intercorre tra il momento in cui un utente interagisce con la pagina web (clic su un pulsante, scorrimento) e il momento in cui il browser inizia a rispondere. Un FID inferiore a 100 millisecondi è considerato ottimale.
  • Cumulative Layout Shift (CLS): misura la quantità di spostamento inatteso del layout della pagina durante il caricamento. Un CLS inferiore a 0,1 è considerato ottimale.

Crawler

Nel mondo dell’informatica, un crawler web, spesso tradotto come spider, è un programma software automatico che naviga sistematicamente il web. Scansiona le pagine web e le indicizza nei motori di ricerca.

Densità di parole chiave

La densità di parole chiave è la frequenza con cui una specifica parola chiave o frase compare all’interno di un testo, solitamente espressa come percentuale. La densità ideale varia in base a diversi fattori:

  • Tipo di contenuto
  • Settore di riferimento
  • Intento di ricerca

Dofollow/Nofollow

Dofollow e Nofollow sono attributi utilizzati nei link HTML per indicare ai motori di ricerca come gestire il link juice (autorità SEO) trasmesso da una pagina all’altra.

Gli attributi dofollow e nofollow sono importanti per i webmaster perché possono influenzare il posizionamento SEO del proprio sito web.

Ricevere link dofollow da siti web autorevoli può aiutare ad aumentare la propria autorità SEO e migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca. Tuttavia, è importante costruire link in modo naturale ed evitare link artificiali, che possono essere penalizzati dai motori di ricerca.

Domain authority

Domain Authority (DA) è una metrica che indica la probabilità di un sito web di posizionarsi bene nei risultati di ricerca (SERP) per diverse parole chiave.

Si tratta di un punteggio che va da 0 a 100 e più alto è, maggiore sarà la probabilità di posizionamento in alto.

È importante sottolineare che DA non è un fattore di ranking ufficiale di Google e che alcuni fattori che influenzano la Domain Authority sono:

  • Numero e qualità dei backlink
  • Contenuto del sito web
  • Età del dominio

EEAT

EEAT sta per Experience, Expertise, Authoritativeness, and Trustworthiness (Esperienza, Competenza, Autorevolezza e Affidabilità).

È un insieme di fattori che Google utilizza per valutare la qualità e l’affidabilità del contenuto di un sito web, in particolare per siti web che trattano di argomenti YMYL (Your Money or Your Life, ovvero argomenti che possono influenzare la vita o le finanze delle persone). Cosa valuta Google per ogni fattore EEAT?

  • Experience (Esperienza): se e quanto l’autore del contenuto ha esperienza diretta o comprovata conoscenza dell’argomento. E ancora, se Il sito web ha una storia consolidata come fonte affidabile di informazioni.
  • Expertise (Competenza): l’autore del contenuto deve avere competenza e conoscenza approfondita dell’argomento. Il sito web deve presentare contenuti scritti da esperti qualificati nel settore.
  • Authoritativeness (Autorevolezza): Google valuta se l’autore è riconosciuto come esperto nel suo campo e se Il sito web è citato da altre fonti autorevoli, o ha riconoscimenti.
  • Trustworthiness (Affidabilità): il contenuto deve essere accurato e privo di errori. Il sito web deve essere trasparente sulla sua proprietà e sul team che lo gestisce e avere recensioni positive.

Fattore di ranking

I fattori di ranking sono gli elementi che Google e altri motori di ricerca valutano per determinare la posizione di un sito web nei risultati di ricerca (SERP).

Alcuni dei principali fattori di ranking sono: ottimizzazione on-page, mobile-friendly, sicurezza, freshness, leggibilità, backlink, CTR.

Featured snippet

Un featured snippet, è il riepilogo di una pagina web visualizzato direttamente all’interno dei risultati di ricerca su Google.

Il suo scopo è rispondere in modo conciso alla query dell’utente, evitando in alcuni casi la necessità di cliccare sulla pagina web vera e propria.

Possono apparire in diversi formati, tra cui paragrafi, elenchi, tabelle. I vantaggi dei featured snippet sono:

  • Maggiore visibilità
  • Miglioramento del click-through rate (CTR)
  • Brand awareness

Tieni presente che i featured snippet non sono un risultato garantito. Tuttavia, concentrandoti sulla creazione di contenuti di alta qualità che rispondano direttamente alle domande degli utenti, puoi aumentare le possibilità che il tuo sito web appaia in questi ambiti posizionamenti dei risultati di ricerca.

esempio di serp featured snippet
Esempio di featured snippet

Google Analytics 4

Google Analytics 4 (GA4) è la più recente evoluzione della piattaforma di analisi di Google, progettata per fornire approfondimenti più completi e trasversali sul comportamento degli utenti tra siti web e app.

Rispetto alla precedente versione, Universal Analytics, GA4 si concentra maggiormente sull’utente e sulle sue interazioni, utilizzando un modello di dati basato sugli eventi anziché sulle sessioni.

Questo significa che GA4 può tracciare e riportare attività più dettagliate degli utenti e migliorare l’analisi del percorso utente e la personalizzazione.

Google Search Console

Google Search Console è uno strumento gratuito che aiuta i proprietari di siti web a monitorare e ottimizzare la loro presenza nei risultati di ricerca.

Fornisce dati importanti su come Google vede il sito, segnala errori di indicizzazione e permette ai webmaster di ottimizzare la visibilità del loro sito.

Guest blogging

Il guest blogging, o “articolo ospite”, è una strategia di marketing digitale che prevede la scrittura di contenuti per il blog di qualcun altro.

Il guest blogging può essere una strategia preziosa per aumentare la tua visibilità online, affermarti come esperto e attirare nuovi clienti.

Tuttavia, è importante farlo in modo strategico, concentrandosi sulla creazione di contenuti di alta qualità che siano utili sia per te che per il sito web ospitante.

Heading tag

Heading tag, o “tag di intestazione” sono tag HTML utilizzati per definire titoli e sottotitoli all’interno di una pagina web.

Esistono sei livelli di heading tag, indicati da H1 a H6, con H1 che rappresenta il titolo principale della pagina e H6 che rappresenta il sottotitolo più piccolo.

È importante utilizzare questi tag in modo gerarchico, con un solo tag H1 per pagina e poi utilizzare tag H2, H3 e così via per sottotitoli progressivamente più specifici.

Intelligenza artificiale (AI)

L’intelligenza artificiale (AI) nel contesto della SEO si riferisce all’uso di algoritmi e modelli di machine learning per ottimizzare i siti web e migliorare il loro posizionamento nei motori di ricerca.

L’AI può analizzare grandi quantità di dati, identificare tendenze che possono essere utilizzate per prevedere e influenzare il ranking di un sito.

Keyword research

La keyword research, o ricerca delle parole chiave, identifica le parole e frasi che le persone usano per cercare informazioni online.

È un passo fondamentale per qualsiasi strategia SEO e di marketing online. Perché è importante la keyword research?

  • Ti aiuta a capire cosa cercano i tuoi clienti.
  • Permette di ottimizzare il tuo sito web per i motori di ricerca.
  • È il primo passo per reare contenuti pertinenti e coinvolgenti.
  • Indirizza il traffico giusto verso il tuo sito web.
esempio di keyword research
Esempio di keyword research

Keyword stuffing

È una pratica SEO dannosa che consiste nell’inserire in maniera innaturale un numero eccessivo di parole chiave, con l’obiettivo di manipolare il ranking del sito nei risultati di ricerca. È negativo perché:

  • I contenuti sono difficili da leggere.
  • Il sito subisce la penalizzazione da parte di Google.
  • L’ utente vive un’esperienza utente negativa.

Knowledge Graph

Il Knowledge Graph è un database creato da Google per migliorare i risultati di ricerca. È una vasta collezione di informazioni su persone, luoghi, cose, eventi.

Google raccoglie informazioni da fonti come libri, siti web e altri database pubblici. Successivamente, analizza e collega queste informazioni per creare una rete di conoscenza.

Il Knowledge Graph gioca un ruolo fondamentale nel rendere la ricerca Google uno strumento più potente e informativo.

Landing page

Una landing page, o “pagina di destinazione”, è una pagina web creata specificatamente per un obiettivo di marketing o pubblicitario.

A differenza di una pagina web standard, una landing page è progettata per convincere i visitatori a compiere un’azione specifica, come effettuare un acquisto, iscriversi a una newsletter, scaricare un ebook, richiedere una demo o una consulenza gratuita, iscriversi a un webinar.

Le landing page sono uno strumento di marketing digitale molto efficace perché consentono di aumentare le conversioni, fornire un messaggio mirato e tracciare i risultati. Elementi chiave di una landing page efficace sono:

  • Headline (titolo) chiaro e conciso
  • Copywriting persuasivo
  • Immagini o video accattivanti
  • Modulo di lead capture semplice e chiaro
  • Call to action (CTA) forte e invitante
  • Design pulito e professionale

Latent Semantic Indexing (LSI)

Latent Semantic Indexing (LSI), o Indicizzazione Semantica Latente, è una tecnica utilizzata dai motori di ricerca per comprendere il significato di un testo e identificare i termini correlati a una parola chiave specifica.

Immagina di scrivere un articolo sulla “cioccolata fondente”. Mentre la parola chiave principale è “cioccolato fondente”, l’LSI considera anche parole correlate come “cacao”, “percentuale”, “amaro” e “ricetta”.

Link building

La link building è una strategia SEO che punta a ottenere collegamenti ipertestuali (backlink) da altri siti che puntano verso il tuo sito.

Questi backlink segnalano a Google l’importanza e l’autorevolezza del tuo sito web.

La link building è uno dei fattori di ranking più importanti per Google. Più backlink di alta qualità ottieni, più è probabile che il tuo sito web si posizioni bene nei risultati di ricerca.

Link farm

Una link farm (letteralmente “fattoria di link”) è un gruppo di siti web artificialmente collegati tra loro con l’unico scopo di manipolare il ranking dei motori di ricerca.

Questi siti in genere contengono contenuti di bassa qualità o duplicati e il loro lo scopo principale è scambiare backlink in modo innaturale.

Local SEO

È una strategia di ottimizzazione che ha lo scopo di aumentare la visibilità del tuo business nelle ricerche locali su Google e altri motori di ricerca.

In pratica, la Local SEO aiuta la tua attività a farsi trovare dagli utenti che cercano prodotti o servizi offerti nella tua zona geografica.

I motori di ricerca utilizzano diversi fattori per determinare quali aziende mostrare nei risultati di ricerca locali, tra cui:

  • Google My Business.
  • Citazioni NAP (Nome, Indirizzo, Telefono).
  • Recensioni.
  • Segnali di prossimità come l’indirizzo IP dell’utente e la cronologia delle ricerche.
  • Ottimizzazione del sito web.

Machine learning

Traducibile come apprendimento automatico, è un sottocampo dell’intelligenza artificiale (IA) che si concentra su algoritmi che imparano dai dati e migliorano le loro prestazioni nel tempo. Esempi di applicazioni del machine learning sono il riconoscimento facciale, le raccomandazioni personalizzate e gli assistenti virtuali

Meta description

La meta description è una breve descrizione che compare sotto al titolo del tuo sito web nei risultati sui motori di ricerca.

È come un’anteprima del tuo contenuto che deve convincere gli utenti a cliccare sulla tua pagina.

Scrivendo meta description chiare, informative e persuasive, puoi aumentare la visibilità del tuo sito web e attirare più traffico qualificato.

esempio meta description snippet
Esempio meta description snippet

Mobile SEO

È il processo che ottimizza il tuo sito web per offrire la migliore esperienza possibile agli utenti che navigano da dispositivi mobili come smartphone e tablet.

Con un numero sempre crescente di utenti che navigano da dispositivi mobili, ottimizzare il tuo sito web per il mobile è ormai essenziale.

Investi in un design responsive, assicura velocità di caricamento elevate e fornisci un’esperienza utente impeccabile per gli utenti mobile!

Natural language processing (NLP)

Il Natural Language Processing (NLP), o elaborazione del linguaggio naturale, è un sottocampo dell’intelligenza artificiale (IA) che fa sì che i computer comprendano e manipolino il linguaggio umano.

Immagina di parlare con un computer come fosse un amico. L’NLP è la tecnologia che permette a questo scenario di diventare realtà. Tra gli ambiti in cui viene applicato ci sono: assistenti virtuali, Chatbot, traduzione automatica, scrittura automatica di testi.

Off-page SEO

L’Off-page SEO si concentra sulle attività che influenzano la percezione che i motori di ricerca hanno del tuo sito web al di fuori.

In parole semplici, è ciò che fai fuori dal tuo sito web per migliorarne il posizionamento nei risultati di ricerca (link building, social media, recensioni, influencer marketing, guest post, ecc).

On-page SEO

L’On-page SEO si riferisce a tutte le azioni che puoi eseguire sul tuo sito web per migliorarne il posizionamento nei risultati di ricerca.

Tra le attività per la SEO on page ci sono l’ottimizzazione delle parole chiave, la struttura del sito web, SEO tecnica, UX, Link interni, ecc.

PageRank

È il sistema di voto di Google, che assegna un punteggio di importanza a ciascuna pagina web. PageRank si basa su un concetto semplice: una pagina web è importante se altre pagine importanti rimandano a essa.

Immagina che ogni link su Internet sia come un voto di fiducia. Più voti riceve una pagina da siti web autorevoli, maggiore è il suo PageRank.

Sebbene PageRank sia ancora uno dei fattori considerati dall’algoritmo di ranking di Google, non è più l’unico fattore determinante. Oggi, Google utilizza centinaia di segnali per valutare la qualità e la rilevanza di una pagina web.

PageSpeed Insights

PageSpeed Insights(PSI) è uno strumento gratuito sviluppato da Google che ti aiuta ad analizzare le prestazioni delle tue pagine web sia su desktop che su dispositivi mobili. Fornisce suggerimenti su come migliorare la velocità del tuo sito web, migliorando di conseguenza l’esperienza utente (UX).

Glossario SEO 2024: Page Speed Insight esempio test
Page Speed Insight esempio test

Penalizzazione

Una penalizzazione SEO si verifica quando Google applica una sanzione al tuo sito web, riducendone la visibilità nei risultati di ricerca.

Questo può accadere per diverse ragioni, tra cui la violazione delle linee guida di Google, mancanza di aggiornamenti, contenuti di bassa qualità, problemi tecnici. Come capire se il tuo sito web è stato penalizzato? Per esempio se vedi una diminuzione del traffico organico, un posizionamento più basso nei risultati di ricerca o ricevi un messaggio di Google Search Console.

Posizionamento

È la posizione che occupa un sito web nei risultati di ricerca organici per determinate parole chiave. L’obiettivo della SEO è migliorare il posizionamento del proprio sito web per parole chiave rilevanti in modo da ottenere maggiore visibilità e traffico organico.

Query di ricerca

Sono le domande o richieste di informazioni che gli utenti inseriscono nei motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo. Queste query possono essere semplici o complesse, e riflettono l’intento dell’utente, ossia ciò che spera di trovare o di ottenere con la sua ricerca.

Le query di ricerca sono:

  • Informative e servono a cercare informazioni su un determinato argomento.
  • Navigazionali, e vengono inserite per trovare un sito web specifico.
  • Transazionali e invitano a compiere un’azione, come acquistare un prodotto o scaricare un software.

Redirect/Reindirizzamento 301

Un redirect 301, è un codice di stato HTTP che indica ai motori di ricerca e ai browser che una pagina web è stata spostata definitivamente a un nuovo URL. Utilizza un redirect 301 quando cambi URL, rimuovi una pagina web o fai la migrazione a un nuovo sito web.

Ricerca vocale

La ricerca vocale permette di effettuare ricerche su internet utilizzando la propria voce. Invece di digitare parole chiave e queery, parli direttamente al tuo dispositivo smartphone, smart speaker o smartwatch.

Si basa su tecnologie di riconoscimento vocale e intelligenza artificiale per comprendere il tuo comando e restituire i risultati più pertinenti.

Rich snippet

I Rich Snippet, letteralmente “frammenti informativi arricchiti”, sono elementi che compaiono nei risultati di ricerca di Google e altri motori di ricerca. Forniscono informazioni aggiuntive in un formato più accattivante rispetto al classico snippet composto da titolo, URL e descrizione.

I Rich Snippet puntano a migliorare l’esperienza di ricerca dell’utente fornendogli a colpo d’occhio informazioni più dettagliate e chiare sulla pagina web a cui punta il risultato.

Questo può aiutare gli utenti a decidere quale risultato è più rilevante per la loro ricerca senza dover necessariamente aprire ogni singola pagina. Esistono diversi tipi di Rich Snippet, ognuno adatto a fornire informazioni specifiche su determinati tipi di contenuto, per esempio:

  • Recensioni con le stelle.
  • Informazioni sui prodotti, come prezzo, disponibilità e offerte.
  • Ricette con calorie e tempo di preparazione.
  • La data, l’ora e la location degli eventi.
  • L’autore, la data di pubblicazione e un breve riassunto di un articolo.
Rich snippet esempio
Rich snippet esempio

Risultati organici

I risultati organici, sono i risultati di ricerca che compaiono nelle pagine di un motore di ricerca (SERP) in base alla loro rilevanza per la query dell’utente, e non a causa di sponsorizzazioni o pagamento.

I motori di ricerca utilizzano complessi algoritmi per determinare la rilevanza e la qualità di un sito web, e di conseguenza la sua posizione nella SERP. L’obiettivo è fornire agli utenti i risultati più utili e pertinenti possibili per la loro query.

Schema markup

Schema markup, strettamente legato ai Rich Snippet, è un linguaggio di markup standard utilizzato per fornire ai motori di ricerca informazioni dettagliate e organizzate sul contenuto delle tue pagine web.

Utilizza microdati, RDFa o JSON-LD per annotare il tuo HTML con tag specifici che definiscono il significato e il contesto dei tuoi contenuti.

Ad esempio, puoi utilizzare lo schema markup per indicare ai motori di ricerca che una determinata pagina del tuo sito web è una ricetta, specificando ingredienti, tempi di preparazione, calorie e altro ancora.

Non è un fattore diretto per il posizionamento nei risultati di ricerca, ma avere contenuti ben strutturati e comprensibili può comunque indirettamente aiutare la SEO del tuo sito web.

Schema markup è gratuito e relativamente semplice da implementare. Esistono numerosi strumenti online e plugin per CMS (Content Management System) che possono aiutarti a generare il codice Schema markup necessario per il tuo sito web.

Search intent

Search intent, o “intenzione di ricerca” o “intento utente”, è la ragione che spinge un utente a effettuare una determinata ricerca.

In sostanza, risponde alla domanda cosa sta cercando di ottenere l’utente con la sua ricerca? Comprendendo la search intent, puoi ottimizzare il tuo sito web e i tuoi contenuti per soddisfare meglio le esigenze del tuo pubblico target.

Questo può portare a un miglioramento della SEO, a tassi di click-through più alti e a una presenza online complessivamente più efficace.

SEA

Search Engine Advertising – Pubblicità sui motori di ricerca. Si tratta di posizionare annunci pubblicitari a pagamento nella parte superiore o laterale dei risultati di ricerca. Le piattaforme pubblicitarie più comuni per la SEA sono Google Ads e Microsoft Advertising.

Glossario SEO 2024: SEA esempio SERP con risultati a pagamento
SEA esempio SERP con risultati a pagamento

SEM

Search Engine Marketing – Marketing sui motori di ricerca, comprende sia la SEO che la SEA (Search Engine Advertising). L’obiettivo del SEM è aumentare la visibilità del tuo sito web nei risultati di ricerca utilizzando sia metodi organici (SEO) che a pagamento (SEA).

SEO

Search Engine OptimizationOttimizzazione per i motori di ricerca è il processo che migliora la struttura e il contenuto del tuo sito web per posizionarlo organicamente più in alto nei risultati di ricerca.

Per farlo si usano tecniche come la ricerca delle parole chiave, la creazione di contenuti di alta qualità, l’ottimizzazione dei tag title e delle meta descrizioni, e la costruzione di backlink.

SEGNALI SOCIAL (O SOCIAL SIGNALS)

Sono le interazioni che avvengono sui social media e che possono essere associate a un sito web o a un brand. Indicano come gli utenti interagiscono con i tuoi contenuti sulle piattaforme social.

Esempi di segnali social:

  • Mi piace
  • Condivisioni
  • Commenti
  • Menzioni

Concentrandosi sulla creazione di contenuti di valore e sull’interazione con il tuo pubblico sui social media, puoi aumentare i tuoi segnali sociali e migliorare la tua presenza online.

Serp

SERP sta per Search Engine Results Page, ovvero la pagina dei risultati del motore di ricerca che visualizzi dopo aver effettuato una ricerca su un motore di ricerca come Google.

Contiene generalmente i seguenti elementi: risultati organici, annunci a pagamento, funzionalità di ricerca avanzata.

Ottimizzando il tuo sito web e creando contenuti di alta qualità, puoi aumentare le tue possibilità di posizionarti bene nelle SERP e raggiungere un pubblico più ampio.

Sitemap

Una sitemap è un file che funge da mappa o elenco di tutte le pagine web importanti del tuo sito web. Fornisce informazioni sulla struttura e sui contenuti del tuo sito web ai motori di ricerca. Esistono due tipi principali di sitemap:

  • Sitemap HTML che è un file leggibile dall’uomo.
  • Sitemap XML, un file XML che segue un formato specifico compreso dai motori di ricerca.

Tag title

Il tag title, o meta title, è un elemento fondamentale per la SEO e indica il titolo di una pagina web. Viene visualizzato nella parte superiore della finestra del browser, solitamente accanto all’icona del sito web. O ancora nei risultati dei motori di ricerca (SERP) come titolo principale per ogni risultato di ricerca. Infine sui Social media quando una pagina web viene condivisa.

Un Tag Title efficace deve avere:

  • Un lunghezza ideale di circa 50-60 caratteri.
  • Le parole chiave principali per le quali vuoi che la tua pagina web si posizioni.
  • Chiarezza.
  • Unicità.
  • Call to action opzionale.
esempio tag title sito web
Esempio tag title sito web

Technical SEO o SEO tecnica

La SEO tecnica include gli aspetti tecnici di un sito web che influenzano la sua scansione, indicizzazione e visibilità complessiva nei risultati dei motori di ricerca.

Permette ai motori di ricerca di trovare, comprendere e presentare facilmente i contenuti del tuo sito web. Aree di intervento comuni nella SEO tecnica sono:

  • Velocità del sito web.
  • Compatibilità con dispositivi mobili.
  • Scansione e indicizzazione.
  • Markup dei dati strutturati.
  • Sicurezza HTTPS.

Traffico organico

È il traffico che arriva al tuo sito web da motori di ricerca come Google, Bing o Yahoo, senza che tu abbia pagato per annunci o sponsorizzazioni. In altre parole, gli utenti atterrano sul tuo sito web perché hanno trovato i tuoi contenuti pertinenti e utili per la loro query di ricerca.

Aumentare il traffico organico richiede tempo e impegno, ma è un investimento che può ripagare a lungo termine. Concentrandoti sulla creazione di contenuti di alta qualità e sulla SEO, puoi ottenere traffico costante di visitatori interessati al tuo sito web.

URL

Un URL, acronimo di Uniform Resource Locator, è l’indirizzo di una pagina web, un’immagine o un file su internet.

Le parti principali di un URL sono:

  • Il Protocollo ad esempio, “https” per le pagine web sicure o “http” per quelle non sicure.
  • Il nome dominio per esempio “www.qreativa.com”.
  • Il percorso: ad esempio, “/search?q=come+funziona+un+url”.

User experience (UX)

L’esperienza utente (UX), nota anche come User Experience, si riferisce all’esperienza complessiva che un utente ha quando interagisce con un prodotto o un servizio. Comprende tutti gli aspetti dell’interazione, inclusi usabilità, accessibilità, emozioni ed efficienza.

UGC

UGC sta per User Generated Content – Contenuti Generati dagli Utenti. Si riferisce a qualsiasi tipo di contenuto creato dagli utenti o dai consumatori, e non da professionisti. Questo contenuto può essere un immagine, un video, un testo o un audio.

Incoraggiando e sfruttando gli UGC, le aziende possono costruire relazioni più forti con i propri clienti, promuovere il proprio brand e raggiungere i propri obiettivi di marketing.

Velocità di caricamento

La velocità di caricamento è fondamentale per il successo di qualsiasi sito web. Un sito web che si carica lentamente può frustare gli utenti e farli andare altrove. La velocità di caricamento è importante perché migliora l’esperienza utente, implementa la SEO, ottimizza le conversioni e riduce il tasso di abbandono del sito.

White hat SEO

La SEO white hat si concentra sul seguire le linee guida dei motori di ricerca e creare un’esperienza utente positiva per ottenere posizionamenti elevati.

Alcune tecniche comuni di SEO white hat includono:

  • Contenuti di alta qualità.
  • Ricerca parole chiave.
  • Ottimizzazione On-Page.
  • Link building.
  • Compatibilità con dispositivi mobili.
  • Velocità del sito web.

Concentrandosi su queste tecniche SEO white hat, puoi creare un sito web che sia user-friendly e SEO friendly.

Conclusioni:

Il panorama SEO del 2024 è in continua evoluzione, con l’intelligenza artificiale e il machine learning che assumono un ruolo sempre più importante.

Tuttavia, i principi fondamentali della SEO rimangono gli stessi: creare contenuti di alta qualità, costruire backlink autorevoli e ottimizzare il sito web per i motori di ricerca.

Aggiorneremo questo elenco sicuramente, quindi tienilo d’occhio! Buona SEO!

Irene Tempestini

Irene Tempestini

Lavoro nel campo della comunicazione, on e offline, da oltre 15 anni, abbracciando varie sfumature del settore. Sono Senior SEO Copywriter, Giornalista iscritta all'Ordine Nazionale dei Giornalisti (tessera professionale n.140252), Media Manager, Addetta Stampa e PR di Qreativa. Il mio percorso non si è mai fermato. Investo continuamente nella formazione, per restare sempre al vertice nel frenetico mondo del digital marketing.
Condividi l'articolo

Altri contenuti simili

roi facebook

ROI Facebook – Guida completa per misurare il successo della tua campagna pubblicitaria

topical authority

Topical Authority nella SEO: guida completa, strategie e benefici

customer journey map

Come creare una customer journey map e raddoppiare le tue vendite

tono di voce aziendale

Tono di Voce aziendale coerente e di successo: la guida definitiva